Riunione congiunta Camera-Senato, Lorefice: “Lavoreremo in sinergia per garantire impegno e risultati ai cittadini”

Ieri riunione congiunta Camera-Senato delle commissioni #Sanità e #PoliticheSociali. Abbiamo iniziato a confrontarci sulle tematiche che affronteremo mettendo a punto un metodo di lavoro che ci permetta di coordinarci al meglio.

Marialucia Lorefice

Il ministro della Salute del Governo del Cambiamento: Giulia Grillo

di Giulia Grillo, Ministro della Salute

Sono davvero onorata di essere stata scelta per ricoprire la carica di ministro della Salute. Come medico e cittadina farò ogni sforzo per restituire dignità a un comparto che nel corso degli anni è stato pesantemente definanziato.

La salute è il bene più importante e gli italiani, da Nord a Sud, hanno diritto a un servizio sanitario davvero efficiente e universale. Ci sono milioni di miei concittadini che ogni anno rinunciano alle cure, o le posticipano, per ragioni economiche e questo non deve più accadere.

Sono molte le sfide che mi aspettano e intendo affrontarle con determinazione. Penso alla piaga delle liste di attesa, ai LEA, alle assunzioni del personale medico e infermieristico, alla governance della farmaceutica. Si tratta di temi ineludibili che, ne sono certa, questo governo del cambiamento affronterà mettendo sempre al primo posto il bene dei cittadini.

Fonte: https://www.ilblogdellestelle.it/m/2018/06/il_ministro_della_salute_del_governo_del_cambiamento_giulia_grillo.html

#IlMioVotoConta: aggiorna la tua foto profilo Facebook per sostenere l’iniziativa

Il 2 giugno l’appuntamento per tutti è a Roma in piazza della bocca della verità a partire dalle 19 per dire che #IlMioVotoConta.

È un momento cruciale per la democrazia e vi invitiamo a prendere parte ad alcune iniziative sui social. Ogni piccolo contributo è importante, ogni particolare può fare la differenza. Proprio per questo abbiamo creato un format che consente di cambiare la propria immagine di profilo su Facebook con un tema dedicato a questa nostra iniziativa. È fondamentale ricordare a tutti che il nostro voto conta! Che non staremo qui fermi a subire questa ennesima ingiustizia

Puoi cambiare la tua immagine di profilo su Facebook accedendo qui con un semplice click.

Grazie di cuore!

Danni maltempo, la Lorefice chiede all’ass. Bandiera interventi immediati per l’agricoltura

“Arrivano -sottolinea la Lorefice- rassicurazioni per il comparto agricolo da parte dell’Assessore regionale dell’agricoltura,

dello sviluppo rurale e della pesca mediterranea Edy Bandiera. Le condizioni atmosferiche che, negli scorsi giorni, hanno interessato il territorio ibleo (e non solo) hanno causato seri danni a intere strutture agricole. Da quanto si apprende a mezzo stampa verrà fatta una stima dei danni e verranno attivati tutti i mezzi necessari. Nel disegno di legge di Stabilità sarebbero stati stanziati 10 milioni di euro per riattivare il Fondo di solidarietà regionale”.

Ecco gli articoli del quotidiano La Sicilia di oggi

“Auspicando si tratti di un impegno reale -continua la deputata-, ho provveduto ad inviare una nota all’attenzione dell’assessore Bandiera e del governatore Musumeci nella quale chiedo di mettere in atto azioni concrete di quantificazione danni e di sostegno”.

Di seguito la nota inviata dalla deputata Lorefice all’assessore Bandiera

Marialucia Lorefice ha incontrato il prefetto di Ragusa Filippina Cocuzza

Stamattina ho avuto il piacere di far visita al prefetto di Ragusa. Un incontro cordiale e che ci ha permesso di confrontarci su importanti tematiche del nostro territorio: la crisi agricola, le aste giudiziarie e i pignoramenti, l’altrettanto delicata situazione dei dipendenti del Consorzio di Bonifica e ancora la sanità iblea e la sicurezza del territorio.

Sono problemi che vanno senz’altro risolti nelle sedi opportune, ma la sinergia con il rappresentante del governo sul territorio è più che mai indispensabile. L’obiettivo è dare risposte e soluzioni, essere un punto di riferimento per i cittadini.

Marialucia Lorefice

#Programma #M5S VIA SUBITO 400 LEGGI INUTILI

Stop alla giungla delle leggi, meno burocrazia per imprese e cittadini.

Vogliamo rendere la vita dei cittadini, delle famiglie e delle imprese più semplice, con meno burocrazia. Per fare questo, oltre all’abolizione di 400 leggi inutili che ogni giorno intralciano la vita di tutti noi, vogliamo istituire un Comitato Parlamentare di Controllo e una Commissione di Studio con lo scopo di fare una ricognizione delle norme vigenti, verificare di volta in volta gli effetti delle leggi già approvate e quindi decidere se modificarle o abrogarle.

Inoltre, abbiamo intenzione di riorganizzare organicamente tutte le leggi per materia, elaborando testi unici. Ogni settore del nostro ordinamento, dopo che avremo eliminato le leggi inutili, dovrà avere un testo unico. Il nostro obiettivo è quello di “disboscare la giungla normativa”. Vogliamo passare dalle 187.000 leggi approvate a 40 testi unici per materia. In questo modo un cittadino che dovrà risolvere un problema non dovrà consultare 50 commi di 50 leggi diverse per avere un quadro chiaro, ma sarà sufficiente andare a vedere il testo unico.

Le prime leggi da abolire che abbiamo individuato sono quelle che più opprimono gli imprenditori e i cittadini.

Tutti devono pagare il giusto. Il fisco deve essere equo. L’onere della prova non sarà più a carico del contribuente, ma del fisco. Il MoVimento 5 Stelle, inoltre, ha realizzato un sito ad hoc (www.leggidaabolire.it) che consentirà a tutti i cittadini di segnalare le leggi da abolire. Una campagna di ascolto dei cittadini per individuare quali sono le leggi che rendono più difficile la loro vita e causano una perdita enorme di tempo e soldi che invece potrebbero essere spesi in una migliore qualità di vita. Sul punto bisogna tenere presente che secondo alcuni studi, come quelli della CNA e della CGIA di Mestre, si potrebbe arrivare ad un risparmio annuo medio per ogni impresa di ben 7.500 euro in seguito alla semplificazione fiscale e normativa. Si prendano tre esempi: la non retroattività delle norme fiscali che garantisca alle imprese un quadro stabile, la semplificazione della VIA (Valutazione Impatto Ambientale), la trasformazione dell’Irap in addizionale Ires.