Agricoltura e Made in Italy, Dep. Lorefice: “Continueremo a difendere in tutte le sedi i prodotti italiani”

I prodotti agricoli italiani sacrificati in nome di accordi economici assurdi e che danneggiano la nostra economia. È questa la realtà con la quale devono fare i conti i nostri agricoltori, imprenditori, vittime, prima ancora delle condizioni atmosferiche che ne hanno messo in ginocchio le coltivazioni, di certa politica, italiana ed europea, quella che se da una parte siede ai tavoli tecnici, promette e rassicura, nelle sedi istituzionali si piega alla cosiddetta “disciplina di partito” e tradisce i cittadini che dovrebbe tutelare.

Sono aspetti che ho sollevato spesso, ho sempre chiesto di non fidarsi delle cose che vengono dette, ma di quelle che vengono fatte, per esempio andando a verificare come i parlamentari votano certi provvedimenti perché questi sono atti ufficiali che

hanno ripercussioni sul Paese, sui cittadini, sull’economia.

Solo il M5S ha votato contro la Ratifica ed esecuzione dell’Accordo interinale in vista di un accordo di partenariato economico tra la Comunità europea e i suoi Stati membri da una parte, e la parte Africa centrale dall’altra, con Allegati, fatto a Yaoundé il 15 gennaio 2009 e a Bruxelles il 22 gennaio 2009.

Gli altri dicono di aver votato a favore per atto dovuto. Ma dovuto a chi? Non certo ai cittadini, ai nostri agricoltori stremati da politiche che da decenni non proteggono affatto il prodotto italiano e da politiche del lavoro che hanno creato difficoltà enormi nelle aziende.

Dep. Marialucia LoreficeCerti accordi di libero scambio stanno letteralmente distruggendo il Made in Italy, i produttori italiani non riescono più a produrre e a stare sul mercato perchè i costi di produzione sono elevati e non riescono ad essere competitivi col prodotto che proviene dai Paesi che non appartengono all’Unione europea e che non risponde alle regole restrittive cui deve attenersi quello nostrano.

Nei supermercati è più facile trovare il pomodorino del Camerun che il ciliegino o il datterino siciliano, ma avete provato a vedere la provenienza di molti altri prodotti che arrivano sulle nostre tavole? Vogliamo continuare a fidarci di chi ha generato tutto questo?

In questi giorni si ritorna a parlare di questa problematica grazie alla denuncia fatta da Ignazio Corrao in aula a Strasburgo.

Clicca sul video per saperne di più

Vittoria, la Lorefice incontra gli agricoltori dell’MDA

Siamo a Vittoria per un importante confronto con il Movimento per i Diritti Agricoli, segreteria di Vittoria.

#agricoltura #vittoria #MarialuciaLorefice #MDASegreteriadiVittoria

#Rally Di Maio: A Scicli per presentare candidati e programma Dep. Lorefice: “Scicli emblema di una Sicilia che deve risplendere”

“Partecipa. Scegli. Cambia.” Stamani il #Rally per l’Italia del candidato premier Luigi Di Maio ha fatto tappa a Scicli. In particolare i candidati hanno voluto dare risalto a questo territorio

“Partecipa. Scegli. Cambia.” Stamani il #Rally per l’Italia del candidato premier Luigi Di Maio ha fatto tappa a Scicli. In particolare i candidati hanno voluto dare risalto a questo territorio.

 

“Non è per una mera questione elettoralistica e ci tengo a precisarlo, l’obiettivo è mettere in luce le problematiche che in questo periodo Scicli sta attraversando. La città, infatti, sembra avere due facce opposte e duramente complementari -ha affermato la deputata iblea Marialucia Lorefice, questa volta in veste di candidata del collegio uninominale di Ragusa e di capolista del collegio plurinominale di Ragusa-Avola-Siracusa-Paternò-. Da un lato Scicli è città patrimonio dell’Unesco, dall’altro vive la questione Acif, il problema dell’ampliamento della piattaforma per rifiuti, per il quale la cittadinanza si è già largamente espressa con un deciso ‘no’. La tutela della salute è al primo posto. Di certo non è un problema del solo territorio ibleo, l’emergenza rifiuti è un tema comune a tutta la Sicilia, alla nostra nazione. Proprio per questo i rifiuti hanno un ruolo centrale nel programma che il MoVimento Cinque Stelle porta avanti.

Marialucia Lorefice e Giuseppe Pisani.JPG
Nella foto i candidati M5S Marialucia Lorefice e Giuseppe Pisani

 

Un programma in venti punti che è stato votato e condiviso con i cittadini, basato su problematiche reali e quotidiane e realizzato grazie al supporto di esperti che nei vari settori hanno evidenziato le strade possibili per uscire fuori dall’impasse nella quale vive la nostra Sicilia, il nostro territorio. Non si può tagliare senza senso sulla Sanità, non si può avere un ospedale come il ‘Giovanni Paolo II’ di Ragusa finito nel limbo nel silenzio generale, non si può essere soddisfatti di avere l’ambulanza medicalizzata al ‘Busacca’ di Scicli e al ‘Regina Margherita’ di Comiso se poi in caso di emergenza il Pte rimane senza medico, non si può non proteggere gli agricoltori e gli imprenditori. Combattiamo con loro contro aste e pignoramenti, non si può tollerare che infrastrutture come l’autostrada e il tratto Rosolini-Modica rimangano incompiute e ditte e fornitori non pagati dopo aver anticipato centinaia di migliaia di euro, con tutte le conseguenze immaginabili su famiglie e dipendenti. Questi sono solo alcuni degli argomenti chiave per i quali mi sono impegnata in questi anni e che continuerò a portare avanti affinché si trovino delle soluzioni”.

All’incontro erano presenti il portavoce regionale Giancarlo Cancelleri, la deputata regionale Stefania Campo, la consigliera comunale sciclitana Concetta Morana che così ha commentato l’evento: “Oggi a Scicli è stato un vero successo di partecipazione. Un segnale molto importante che segna una voglia vera e fattiva di cambiamento da parte dei cittadini. La città di Scicli e l’intera provincia di Ragusa hanno risposto in maniera unita e compatta. Marialucia Lorefice e Giuseppe Pisani, i nostri candidati qui in provincia, hanno toccato due delle tematiche più importanti che coinvolgono non solo la città di Scicli ma anche la provincia di Ragusa riguardo alla Sanità e alla questione ambientale. Questioni che verranno affrontate in un prossimo appuntamento che sarà appositamente organizzato a Scicli e al quale saranno invitati i cittadini dell’area iblea a partecipare”.

 

Ufficio Stampa Dep. Lorefice

Valentina Maci Odg 153453        

#Programma #M5S VIA SUBITO 400 LEGGI INUTILI

Stop alla giungla delle leggi, meno burocrazia per imprese e cittadini.

Vogliamo rendere la vita dei cittadini, delle famiglie e delle imprese più semplice, con meno burocrazia. Per fare questo, oltre all’abolizione di 400 leggi inutili che ogni giorno intralciano la vita di tutti noi, vogliamo istituire un Comitato Parlamentare di Controllo e una Commissione di Studio con lo scopo di fare una ricognizione delle norme vigenti, verificare di volta in volta gli effetti delle leggi già approvate e quindi decidere se modificarle o abrogarle.

Inoltre, abbiamo intenzione di riorganizzare organicamente tutte le leggi per materia, elaborando testi unici. Ogni settore del nostro ordinamento, dopo che avremo eliminato le leggi inutili, dovrà avere un testo unico. Il nostro obiettivo è quello di “disboscare la giungla normativa”. Vogliamo passare dalle 187.000 leggi approvate a 40 testi unici per materia. In questo modo un cittadino che dovrà risolvere un problema non dovrà consultare 50 commi di 50 leggi diverse per avere un quadro chiaro, ma sarà sufficiente andare a vedere il testo unico.

Le prime leggi da abolire che abbiamo individuato sono quelle che più opprimono gli imprenditori e i cittadini.

Tutti devono pagare il giusto. Il fisco deve essere equo. L’onere della prova non sarà più a carico del contribuente, ma del fisco. Il MoVimento 5 Stelle, inoltre, ha realizzato un sito ad hoc (www.leggidaabolire.it) che consentirà a tutti i cittadini di segnalare le leggi da abolire. Una campagna di ascolto dei cittadini per individuare quali sono le leggi che rendono più difficile la loro vita e causano una perdita enorme di tempo e soldi che invece potrebbero essere spesi in una migliore qualità di vita. Sul punto bisogna tenere presente che secondo alcuni studi, come quelli della CNA e della CGIA di Mestre, si potrebbe arrivare ad un risparmio annuo medio per ogni impresa di ben 7.500 euro in seguito alla semplificazione fiscale e normativa. Si prendano tre esempi: la non retroattività delle norme fiscali che garantisca alle imprese un quadro stabile, la semplificazione della VIA (Valutazione Impatto Ambientale), la trasformazione dell’Irap in addizionale Ires.

Scicli, domani arriva Di Maio con il #Rally per l’Italia Ci sarà anche la candidata Marialucia Lorefice

#Rally di Di Maio anche a Scicli, ci sarà anche la candidata Marialucia Lorefice, candidata M5S alle prossime elezioni. Appuntamento alle 10

Passa anche da Scicli il #Rally per l’Italia del candidato premier del M5S Luigi Di Maio. L’appuntamento è per sabato tre febbraio, alle 10, presso il Cine Teatro Italia di Largo Gramsci. Ad accompagnarlo ci saranno il portavoce regionale Giancarlo Cancelleri, l’europarlamentare Ignazio Corrao, la deputata regionale Stefania Campo, la consigliera comunale sciclitana Concetta Morana, la deputata nazionale Marialucia Lorefice, in veste, questa volta, di candidata del collegio uninominale di Ragusa e di capolista del collegio plurinominale di Ragusa-Avola-Siracusa-Paternò. Saranno presenti anche gli altri candidati del MoVimento 5 Stelle.

 

Di Maio in Sicilia 2_3 febbraio 2018

“Sarà un momento importante -afferma Marialucia Lorefice- un’ulteriore opportunità per far conoscere il nostro programma di governo, un programma che mette al centro la tutela dei cittadini, realizzato col contributo di esperti e cittadini. Non si poteva scegliere location più adatta. Scicli, patrimonio Unesco, è l’emblema delle potenzialità del nostro territorio, delle straordinarie bellezze artistiche, culturali, paesaggistiche che lo contraddistinguono, ma che rischiano di essere compromesse a causa di politiche sbagliate di cui si sono resi protagonisti i governi nazionale e regionale e che continuano ad avere ripercussioni sul territorio. Basti pensare, tanto per fare qualche esempio, alla problematica dei rifiuti, alla crisi agricola causa di migliaia di pignoramenti, oppure allo stato in cui versa la nostra sanità pubblica. Avrò modo di ribadirlo anche in questa occasione.

Il M5S rappresenta una grande opportunità di cambiamento per il nostro Paese, daremo il massimo. Sono davvero onorata ed entusiasta di far parte di questa squadra, che potrà contare anche sul contributo di professionisti, eccellenze nel loro campo e che rappresentano il meglio dell’Italia. Persone competenti certamente e che mettono il cuore in ciò che fanno, elemento fondamentale per individuare le priorità e mettere il cittadino al centro di qualsiasi azione e decisione politica.”

 

L’addetto stampa Valentina Maci Odg 153453

Il programma del Villaggio Rousseau il 19, 20 e 21 gennaio a Pescara

Tre giorni all’insegna della formazione sul programma di governo. Questo il programma del Villaggio Rousseau di Pescara che inizierà venerdì 19 a partire dalle ore 10.30. Una tre giorni ricca di momenti di approfondimento, a partire proprio dal programma di governo del MoVimento 5 Stelle

 

di MoVimento 5 Stelle

Tre giorni all’insegna della formazione sul programma di governo. Questo il programma del Villaggio Rousseau di Pescara che inizierà venerdì 19 a partire dalle ore 10.30. Una tre giorni ricca di momenti di approfondimento, a partire proprio dal programma di governo del MoVimento 5 Stelle per poi affrontare anche temi più legati agli enti locali e all’Europa. Ci sarà anche un prestigioso spazio sulla cittadinanza digitale con docenti italiani e internazionali. Interverrà il sociologo Derrick de Kerchove, allievo di McLuhan, che parlerà di “Datocrazia”, ovvero di partecipazione all´epoca dei big data. Spazio quindi per il professore Massimo Di Felice dell’Università di San Paolo e per Mario Pireddu, docente dell’Università della Tuscia.

I primi corsi iniziano venerdì mattina alle 12.
Nell’ordine si parlerà di ambiente, agricoltura, salute; digitalizzazione, trasporti e telecomunicazioni; giustizia, banche, fisco; immigrazione ed esteri; sviluppo economico, energia e lavoro; difesa, sicurezza e affari costituzionali. Ci sarà poi uno spazio sui sindaci e uno sui consiglieri regionali, ma anche le lezioni sugli strumenti di partecipazione degli enti locali e sulla gestione dei rifiuti. La chiusura della prima giornata sarà alle 18.30.

Sabato 20 gennaio inizio dei corsi alle ore 10: si partirà con scuola, università ed editoria, per poi tornare ad approfondire i temi del giorno precedente. In chiusura previsto anche un focus su beni culturali, giustizia e sport. Nel pomeriggio si parlerà delle funzioni di Rousseau con tutti i responsabili della piattaforma che saranno presenti per aggiornare sulle iniziative in cantiere. In chiusura invece toccherà al panel accademico con de Kerchove, Di Felice e Pireddu, accanto a cui ci saranno Davide Casaleggio ed Enrica Sabatini. Il tema dell’incontro è quello della cittadinanza digitale.

Lungo i tre giorni ci sarà anche un ampio spazio dedicato ai portavoce europei del MoVimento 5 Stelle: si parlerà di temi centrali al Parlamento europeo, dalla sicurezza alimentare all’ambiente, passando per agricoltura, politiche estere e commercio. Nella giornata di sabato in particolare verrà effettuata una vera e propria simulazione dell’iter legislativo con la presenza del vicepresidente del Parlamento europeo Fabio Massimo Castaldo.

Anche domenica 21 si aprono le attività alle 10, parlando di giustizia, banche e fisco, così come beni culturali, sport e turismo. Si parlerà anche di fondi europei, lavoro e giustizia con i portavoce 5stelle al Parlamento europeo. La chiusura alle 16.30 con Luigi Di Maio.

Ogni iscritto al Villaggio Rousseau riceverà una mail di conferma con il dettaglio dei corsi cui potrà prendere parte. Verranno quindi inviate ai partecipanti le conferme di prenotazione alle singole sessioni formative sul programma. In questo modo ogni partecipante sarà messo a conoscenza del giorno e dell’ora in cui potrà avere il suo posto prenotato. Non sarà possibile partecipare ai corsi senza aver ricevuto mail di conferma.

 

Fonte: http://www.ilblogdellestelle.it/m/2018/01/il_programma_del_villaggio_rousseau_il_19_20_e_21_gennaio_a_pescara.html