La Sicilia brucia, il M5S alla Camera e all’Ars annunciano un esposto contro la Regione: “Il governo Crocetta è il responsabile di questo disastro, manca del tutto la pianificazione”

I deputati Cinquestelle siciliani a palazzo Montecitorio e a palazzo dei Normanni: “Subito lo stato di emergenza per tutte le aree interessate”.

I deputati Cinquestelle siciliani a palazzo Montecitorio e a palazzo dei Normanni: “Subito lo stato di emergenza per tutte le aree interessate”.
Insorgono tutti i deputati siciliani del Movimento 5 Stelle eletti all’Ars e alla Camera che oggi annunciano un esposto contro la Regione. “La Sicilia continua a bruciare, – affermano – vasti incendi colpiscono ormai da giorni Messina, Enna, San Vito e Caltanissetta, ma già nelle scorse settimane interi polmoni verdi sull’Isola erano andati in fumo. I vigili del fuoco e la protezione civile, nel solo mese di giugno, sono dovuti intervenire per spegnere circa duemila incendi di cui cento hanno richiesto un intervento aereo”. “I ritardi nella programmazione delle campagne antincendio, – continuano i Cinquestelle – l’assenza di presidii e la mancata riorganizzazione del corpo Forestale siciliano (dopo lo scioglimento di quello statale) sono le vere cause. Gli incendi estivi, quali che siano le origini, hanno una sola motivazione: la mancata prevenzione”. “Non si possono prendere in giro i siciliani – aggiungono i deputati – prospettando azioni emergenziali appena dieci minuti prima della stagione estiva, e non si può immaginare di proteggere il territorio senza dotare ogni singola area protetta di un organico a tempo pieno”.


Inoltre, i parlamentari M5S chiedono di allargare lo stato di emergenza, già concesso per gli incendi di fine giugno e inizio luglio, a tutte le aree interessate dai recenti roghi”.
In conclusione, i 5Stelle a Palazzo dei Normanni e a Palazzo Montecitorio: “Rosario Crocetta oggi è a Messina per dare la sua ‘solidarietà alla città’, – dicono i parlamentari M5S – ma non è con la ‘solidarietà’ che si evitano i disastri ambientali. Un governo capace dovrebbe prendersi carico dei problemi e adottare soluzioni concrete, tutto il resto è aria fritta. Noi del Movimento 5 Stelle stiamo già predisponendo una proposta che valorizzi le unità lavorative reimpiegandole sul territorio”. Inoltre, dal Movimento 5 Stelle continuano a chiedere vengano attivati sistemi di videosorveglianza nelle aree maggiormente sensibili dell’Isola. Il sistema permetterebbe di monitorare il territorio in modo più efficace e agevolerebbe l’individuazione degli autori degli incendi, nel caso di origine dolosa. “Sarebbe opportuno – concludono – smettere anche di piantumare alberi resinosi che accelerano la propagazione dell’incendio, prediligendo piante autoctone”.
Fonte http://www.sicilia5stelle.it/2017/07/la-sicilia-brucia-m5s-alla-camera-allars-annunciano-un-esposto-la-regione-governo-crocetta-responsabile-disastro-manca-del-la-pianificazione/

Vittoria, raccolta rifiuti. Il M5S chiede sospensione della ditta

Risposta congiunta – Servizio raccolta rifiuti e Ditta E.F.
Gruppo Consiliare M5S: Giuseppe Re, Giuseppe Ragusa e Valentina Argentino (Presidente Commissione Trasparenza)

Gli Attivisti Movimento 5 Stelle Vittoria

Parlamentari: Vanessa Ferreri, Marialucia Lorefice, Mario Michele Giarrusso

Le ultime vicende riguardanti il servizio della raccolta dei rifiuti e la Ditta E. F. Coinvolta sono di estrema gravità.
Già da tempo il gruppo consiliare del Movimento 5 stelle di Vittoria si occupa dell’argomento anche tramite convocazioni periodiche della Commissione Trasparenza, pubblica ed aperta alla cittadinanza.
Alla luce delle ultime inchieste e della interdittiva antimafia disposta dalla Prefettura di Catania nei confronti della Ditta E.F., riteniamo sia urgente procedere con la sostituzione della Ditta Stessa.
Certo è che durante le suddette sedute della Commissione, più volte i Consiglieri hanno espresso perplessità sulla partecipazione al bando originario di una unica Ditta, ovvero la E.F., perché mai questa terra bruciata intorno? Sin da quell’episodio, a nostro avviso, il Sindaco avrebbe dovuto insospettirsi e ricorrere alla Prefettura, non adesso, non così tardi.
Altri quesiti sono stati posti con riguardo alle ultime assunzioni, ma durante la Commissione stessa ricordiamo che il Sindaco se ne lavó le mani affermando che delle assunzioni se ne sarebbe occupata la Ditta Privata. A nostro avviso un Sindaco è comunque tenuto a Vigilare sulle assunzioni di coloro che svolgono un servizio pubblico, così come annunciò egli stesso durante un Consiglio Comunale passato. Ma così non è stato.
A coloro i quali richiedono le dimissioni del Nostro Presidente della Commissione Trasparenza, senza aver mai partecipato ad alcuna seduta, rispondiamo con i FATTI, andate ad informarvi ed a richiedere i verbali delle sedute.
Sino ad oggi la nostra opposizione ha vigilato, e non possiamo che continuare a farlo, nei limiti delle funzioni della Commissione stessa, che non può sostituirsi ai Tribunali, ma forse non tutti ne hanno studiato il regolamento. Provvederemo alla Convocazione di una ulteriore seduta, in garanzia dei principi di legalità, informazione e trasparenza, per richiedere l’audizione del Sindaco, dell’Assessore Competente, degli Uffici competenti, oltre alle informazioni, chiarimenti, notizie sulle ultime vicende e sulla procedura di sostituzione. Vogliamo conoscere tutto al fine di informare la cittadinanza.
Ricordiamo, infine, che le sedute della Commissione Trasparenza si sono svolte pubblicamente, sempre aperte alla cittadinanza, e ne abbiamo dato avviso tramite i nostri canali social e la stampa, ma purtroppo, non abbiamo constatato partecipazione da parte di chi oggi accusa per ragioni esclusivamente politiche e partitiche.
Comunicheremo la convocazione della suddetta Commissione, dopo aver individuato la prima data utile.
Vittoria meritava e merita tutt’oggi il Cambiamento non realizzatosi, piuttosto sembra di rivivere i momenti bui e di tornare indietro nel tempo.
Il tema dei rifiuti, come quello dell’agricoltura, fondamentali per Vittoria, necessitano di un cambiamento repentino di rotta. Dall’inizio del Nostro mandato è stato massimo l’impegno In Consiglio Comunale e nelle Commissioni, la dedizione e lo studio per comprendere e studiare tutti i meccanismi e le realtà possibili, diversamente da chi punta il dito contro di noi, che ha avuto decenni per cambiare le cose ma non lo ha fatto.
Infine, Consapevoli del periodo buio che Vittoria si appresta ad affrontare, ci fidiamo della Giustizia e della Magistratura, continuando a svolgere il ruolo politico affidatoci con maggiore responsabilità possibile.

 

Riportiamo qui le date e gli odi delle sedute della  Commissione a garanzia della massima trasparenza ed informazione:
-17 novembre 2016 e 01 dicembre 2016
ODG: Recentissime vicende che stanno riguardando il bando per la raccolta differenziata dei rifiuti;
-03/03/2017
ODG: Raccolta differenziata: verifica convenzioni ed attività complessiva di raccolta e smaltimento rifiuti;
-20 aprile 2017
ODG: chiarimenti e informazioni su licenziamento operatori ecologici;
-23/05/2017:
Raccolta differenziata: verifica convenzioni ed attività complessiva di raccolta e smaltimento rifiuti;
-30/05/2017 ODG: sopralluogo al CCR C/da Pozzo Bollente – Via Virgilio Lavore – Struttura pubblica Mercato dei Fiori
-06/06/2017 ODG: Procedura di rinnovo affidamento ditta E.F. e relativo piano di assunzioni

Vittoria, 06/07/2017