Fornace Pisciotto, Pisani-Lorefice-Morana (M5S): “Finalmente qualcosa si muove. Continuiamo a lavorare per riconsegnarla alla comunità”

“La Fornace Pisciotto vede un barlume di luce. Finalmente –esclamano il senatore Pino Pisani, la presidente della Commissione Affari Sociali Marialucia Lorefice, la consigliera del Comune di Scicli Concetta Morana-.

Dopo tanti incontri da noi fortemente voluti, tavoli di concertazione con la Sovrintendenza di Ragusa, con il Comune di Scicli, qualcosa si muove. L’incontro avvenuto alla presenza del presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci, svoltosi a Palermo, rappresenta un primo passo, la chiara risposta che si vuole portare avanti un progetto importante per l’immobile.

Decisivo l’esito dell’incontro dal quale è emersa chiara la volontà della Regione di acquisire il bene e, nelle more, della sua messa in sicurezza.

L’acquisizione da parte della Regione renderebbe l’iter di rivalutazione del sito certamente più snello, dato che da anni è stato bloccato, proprio dalla concomitanza di diversi fattori, quali, ad esempio, la multiproprietà dello stesso immobile. L’incontro con il presidente Musumeci -sottolineano Pisani, Lorefice e Morana- fa seguito a quelli avuti nel luglio scorso con la Sovrintendenza ai Beni Culturali di Ragusa, al quale seguì la mozione d’indirizzo della nostra consigliera Concetta Morana. Ci fu, poi, l’incontro con il sindaco di Scicli.

Il tema della Fornace Penna non può che essere affrontato su diversi livelli, fuori da ogni colore politico: Comune, Regione, Ministero dei Beni culturali. Gli obiettivi da perseguire sono e restano tre. Innanzitutto, arrestare il degrado del bene, quindi avviare l’opera di messa in sicurezza e recupero e valorizzare il bene destinandolo a iniziative culturali. Affinché l’iter possa andare avanti continua ad essere necessaria una volontà politica sinergica e trasversale.

Conditio sine qua non resta, quindi, la messa in sicurezza dell’area della Fornace prima che succeda l’irreparabile. Il presidente Musumeci ha dato pieno mandato al Sovrintendente arch. Battaglia per attivare un primo step relativo alla messa in sicurezza e questo ci tranquillizza.

Il nostro impegno attraverso i nostri rappresentanti del M5S a livello locale, regionale e nazionale continua al fine di preservare la Fornace Pisciotto, un valore architettonico e sociale che non può vedere spegnersi i riflettori. L’obiettivo è renderla fruibile per scopi esclusivamente culturali e su questo profilo d’impegno continuiamo a lavorare”.

Fornace Pisciotto, Pisani-Lorefice-Campo-Morana (M5S):  “Con il Comune di Scicli collaborazione concreta per salvare la Fornace.  Definiti oggi obiettivi e priorità”

 

Si è insediato questa mattina, presso il Comune di Scicli, nella sala Giunta, il tavolo tecnico fortemente voluto dal M5S e dall’amministrazione alla presenza del sindaco Vincenzo Giannone, del vicesindaco e assessore Caterina Riccotti, del Sen. Pino Pisani (M5S), della parlamentare Marialucia Lorefice (M5S), della parlamentare all’Ars Stefania Campo (M5S), dell’ing. Guglielmo Carbone capo settore tecnico del Comune, della dott.ssa Grazia Maria Galanti capo settore Finanze, dell’assessore Marina Iabichino, dei consiglieri del Comune di Scicli Resi Iurato, presidente II Commissione con delega di competenza al Patrimonio,  Enzo Giannone componente della II Commissione, Felicia Mirabella, Marianna Buscema anche vice presidente II Commissione, Concetta Morana (M5S), Claudio Caruso e Rita Trovato. Dopo l’approvazione all’unanimità della mozione della consigliera pentastellata Concetta Morana l’amministrazione ha fatto propria la mozione sull’avvio della procedura di acquisizione della Fornace Penna e sulle aree ad essa limitrofe. 

 

Questa mattina alle 10 la presidente della II Commissione del Comune di Scicli, Maria Teresa Iurato, ha convocato la II Commissione ed è così iniziata la fase operativa. 

 

“Questo incontro -sottolineano Pisani, Lorefice, Campo e Morana- fa seguito a quello che abbiamo avuto a luglio, al quale seguì la mozione d’indirizzo della nostra consigliera. Il tema della Fornace Penna va affrontato su diversi livelli: Comune, Regione, Ministero dei Beni culturali. Gli obiettivi da perseguire sono tre. Innanzitutto, arrestare il degrado del bene, quindi avviare l’opera di messa in sicurezza e recupero e valorizzare il bene destinandolo a iniziative culturali. Affinché l’iter possa andare avanti è necessaria una volontà politica trasversale che veda una sinergia intra e inter istituzionale che siamo certi non manchi e non mancherà in futuro. Al contempo sarà necessario che la deputazione regionale, nazionale e il Comune facciano la propria parte, mentre una cabina di regia istituita magari proprio presso il Comune di Scicli permetterà di monitorare le varie fasi”.

 

 Tempo fa il senatore Pino Pisani aveva incontrato l’allora ministro ai Beni Culturali Bonisoli che aveva espresso la propria disponibilità alla valorizzazione  del bene una volta che ne fosse stata posta in essere la messa in sicurezza.

 

 

“Quello odierno è stato un incontro in cui ci siamo dati degli step -evidenziano Pisani, Lorefice, Campo e Morana-. Nella prima fase sarà necessario che il Comune provveda ad avviare un’istruttoria che permetta di aver chiaro lo stato dei fatti per, poi, passare all’interlocuzione con i proprietari del bene e valutare se c’è la volontà di metter in vendita il bene. Nel frattempo, a livello regionale interloquiremo con l’assessorato di competenza per quanto concerne i fondi per la messa in sicurezza del bene”.

 

“Oggi – proseguono i parlamentari Lorefice e Pisani- abbiamo una maggioranza diversa e sarà necessario interloquire con il nuovo Ministro, Franceschini. Come parlamentari nazionali -concludono- chiederemo un incontro al ministro ai Beni Culturali affinché ci sia la massima disponibilità da parte del Governo alla valorizzazione del bene che, ci teniamo a sottolineare, auspichiamo venga dedicato a scopi esclusivamente culturali”. 



Grazie a Concetta Morana e a tutto il Meetup Scicli, siamo in Consiglio!

Un gruppo che ha saputo lavorare sodo per il territorio, che si è speso ed è stato sempre in prima linea nelle battaglie a difesa dei cittadini. Questo è il #Meetup di #Scicli.
Un meetup che in questa campagna elettorale ha parlato di programma, di idee, di proposte.

Senza apparentamento alcuno, ma col solo sostegno di tantissimi cittadini, entreremo finalmente anche nel Comune sciclitano.

Grazie a Concetta Morana, grazie a tutto il gruppo, grazie ai cittadini che ci hanno dato fiducia.

Non posso che concludere con un grosso IN BOCCA AL LUPO!!
(P.s. sono sicura che Concetta mi risponderebbe così: VIVA IL LUPO!
😀)

#Scicli5Stelle sarà bello farne parte

Fonte http://www.siciliapress.com/elezioni-a-scicli-concetta-morana-candidata-del-m5s-ecco-la-lista/

 

Elezioni a Scicli, Concetta Morana candidata del M5s: ecco la lista

 

Confermiamo quello che già tutti sapevano. Quarantatreenne, nata e cresciuta a Scicli, sposata con Piero, laureata in Pedagogia (specializzazione in Pedagogia Giuridica), insegnante e da sempre impegnata nel mondo del volontariato. Morana ha espresso la sua sensibilità ed il suo impegno in numerose battaglie sociali ed ambientali, sostenendo da sempre i diritti delle donne e dei disabili, e portando avanti con fermezza le campagne “No Muos” e “No Triv”.

«Sono orgogliosa della fiducia ricevuta da tutto il gruppo – ha dichiarato la candidata Sindaca – che mi ha dato la possibilità di proseguire il cammino intrapreso da anni all’interno del Movimento 5 Stelle. Sono fiera della mia squadra di consiglieri e, insieme, abbiamo voglia di dare alla città di Scicli l’opportunità di esprimere liberamente le sue potenzialità».

L’impegno espresso da Concetta Morana si manifesta anche nella sua affermazione a voler essere una “sindaca a tempo pieno”, perché Scicli merita di essere il primo pensiero del suo primo cittadino, e non il secondo lavoro!

Il programma si ispira alla Carta di Firenze che pone, quindi, al centro delle politiche comunali il benessere dei cittadini di Scicli in fatto di: turismo, democrazia partecipata, attenzione all’ambiente, efficienza energetica, tutela delle aziende e dei prodotti del territorio, tutela del patrimonio artistico e culturale, sostegno allo sport ed alle politiche sociali. I punti cardine, in breve, del programma del Movimento 5 Stelle Scicli sono la riduzione delle indennità del sindaco e degli assessori del 30% e l’eliminazione degli sprechi e delle inefficienze maturate in decenni di mala politica.

Ecco, infine, la lista dei candidati consiglieri comunali che ha ottenuto ufficialmente la certificazione dallo Staff dell’Ufficio Legale del Movimento 5 Stelle di Milano:

Sebastiano Albergamo

Michele Aprile

Giuseppe Arrabito

Palma Borzacchiello

Guglielmo Burletti

Piero Angelo Causarano

Tiziana Cicero

Bartolomeo Donzella

Giuseppe Giacalone

Girolamo Manenti

Michelangelo Manenti

Mariacristina Nigro

Elio Puglisi

Evelina Ragusa

Laura Scifo