Centro Autismo di Ragusa, l’On. Lorefice incontrerà venerdì il Commissario dell’ Asp 7 Ficarra

In merito alle problematiche del Centro Autismo di Ragusa, apparse in questi giorni sulla stampa e alla luce dei confronti intercorsi con le associazioni ed i familiari dei pazienti, la presidente della Commissione Affari Sociali alla Camera dei Deputati Marialucia Lorefice, incontrerà il Commissario dell’Asp 7 dott. Salvatore Lucio Ficarra: “Ho già sentito telefonicamente -afferma la deputata Marialucia Lorefice- le parti interessate.

Ho personalmente contattato anche il Commissario Ficarra per conoscere esattamente la situazione del Centro. Al fine di poter trovare delle soluzioni celeri e condivise e scongiurare qualsiasi tipo di disagio ai pazienti e alle famiglie, incontrerò venerdì il Commissario Ficarra.

All’incontro ho chiesto che fossero presenti anche le famiglie e le associazioni dato che, tra l’altro, avevano già chiesto di essere ricevute dal Commissario. In questo momento è importante che siano proprio le famiglie ad avere la possibilità di confrontarsi con i vertici della Sanità iblea.

Ritengo -conclude la parlamentare del M5S- che il Centro Autismo di Ragusa, come ho già sostenuto in altre occasioni, sia uno dei fulcri della sanità e per questa ragione vanno trovate delle soluzioni”.

 

Valentina Maci  Odg 153453
Addetto stampa On. Marialucia Lorefice, portavoce M5S presso la Camera dei Deputati, 
Presidente XII Commissione Affari Sociali
 

Marialucia Lorefice: “Si attende troppo nei Pronto Soccorso iblei. L’Asp 7 trovi soluzioni immediate”

L’on. Marialucia Lorefice con una nota chiede al Commissario dell’Asp 7 Ficarra interventi immediati nei pronto soccorso iblei.

“Continuano i problemi nei pronto soccorso della provincia di Ragusa. Le modifiche che sono state poste in essere non hanno arginato le lunghe attese”: Così la parlamentare del M5S Marialucia Lorefice che prosegue: “Non credo di dire nulla di nuovo ai cittadini che vivono sulla loro pelle i disagi di tali attese. Eppure, l’Asp 7 aveva garantito, durante un incontro avvenuto la scorsa estate, e poi anche in seguito, di voler correre ai ripari. Sembrava esserci un progetto per risolvere le criticità. Invece, aver tolto i pronto soccorso a Comiso e Scicli non ha fatto altro che penalizzare ulteriormente la situazione dei pronto soccorso di Modica, Ragusa e Vittoria, dove sono aumentati in maniera esponenziale gli accessi anche dagli altri nosocomi.

Nel capoluogo ibleo andare al pronto soccorso è un’avventura e non certo per colpa dei medici e degli infermieri che si fanno in quattro per garantire i servizi. Serve potenziare il personale, troppo esiguo per le esigenze del territorio.Sono stata ripetutamente contattata da cittadini che hanno dovuto attendere ore prima di essere assistiti -evidenzia la parlamentare-, per questa ragione ho inviato una nota al Commissario Ficarra.

Ho chiesto al Commissario come pensa di affrontare e risolvere questi disagi che causano problemi non indifferenti ai pazienti e che vanno avanti da troppo tempo. Ho dato al Commissario Ficarra la mia disponibilità ad incontrarlo per sottoporgli tale problematica. Auspico si possa trovare una celere e definitiva soluzione”.

 

Valentina Maci – Ufficio stampa