1,7 MILIARDI EDILIZIA SCOLASTICA

Si tratta di una grande operazione per la messa in sicurezza degli edifici scolastici, l’adeguamento alle norme antisismiche, l’efficientamento energetico e la costruzione di nuove scuole: un’ottima notizia per studenti e famiglie, quanto per gli enti territoriali a cui verranno erogate le risorse, che così avranno più respiro per gli investimenti nel campo dell’istruzione

Con il bando “SPORT E PERIFERIE” alla Regione Siciliana andranno 6.097.107 di euro per il finanziamento di 20 progetti. A Giarratana andranno 106 mila euro

Il bando è stato pensato per promuovere la realizzazione e il recupero di impianti sportivi, potenziare il livello agonistico, promuovere la cultura sportiva, rimuovere gli squilibri economico-sociali e incrementare il livello di sicurezza urbano.

Nella provincia di #RAGUSA verrà finanziato il progetto per la sistemazione dell’impianto sportivo di via Canonico Marziano, di cui il Comune di #GIARRATANA è concessionario. L’importo assegnato è di 106.042 euro.

I lavori prevedono il rifacimento della copertura del campo inferiore, la sistemazione del campetto superiore, l’illuminazione a LED, la sistemazione della recinzione, dei camminamenti e degli spogliatoi.

Ben vengano queste misure a sostegno dello #sport, strumento importantissimo di aggregazione sociale, necessario per la crescita e lo sviluppo sano dei giovani.

Fornace Pisciotto, Pisani e Lorefice: “La priorità adesso è evitare incidenti. Noi interverremo coinvolgendo il Mibact”

Questa mattina il senatore Pino Pisani, Segretario dell’Ufficio di Presidenza del Senato, la presidente della Commissione Affari Sociali alla Camera dei Deputati, Marialucia Lorefice, la consigliera comunale M5S di Scicli Concetta Morana. hanno incontrato il sindaco di Scicli, Enzo Giannone, e il Sovrintendente ai Beni Culturali, Giorgio Battaglia. Sul tavolo le problematiche relative alla Fornace di contrada Pisciotto. Vi hanno preso parte anche Giusy Sirena, archeologa, l’ingegnere Andrea Sansone, in qualità di tecnico.

Per il Comune erano presenti anche  il vicesindaco Caterina Riccotti, l’assessore Viviana Pitrolo, il presidente del Consiglio Danilo Demaio. L’incontro segue quello interlocutorio già avvenuto presso la Sovrintendenza di Ragusa che era servito a fare chiarezza sullo stato dell’immobile e sulla necessità di messa in sicurezza. 
“Siamo sempre per la maggiore fruibilità dei beni -hanno sottolineato il Senatore Pino Pisani e la parlamentare Marialucia Lorefice-. La priorità adesso è quella della messa in sicurezza del luogo per evitare che, nonostante l’interdizione, chi vi si reca possa avere qualche incidente. Il sito su cui si erge la fornace non è per nulla sicuro e non deve essere accessibile. Certo, i problemi emersi sono diversi, dal frazionamento della proprietà privata, all’esproprio, alla possibile acquisizione. Sulla sicurezza e sulla pubblica incolumità, però, non si può e non si deve derogare. Ci saranno -aggiungono i parlamentari- delle prossime interlocuzioni con altre autorità istituzionali al fine di individuare il percorso istituzionale più corretto, rispettoso della normativa vigente ai fini di restituire questo bene alla comunità. Avvieremo prestissimo le dovute interlocuzioni sia col Mibact (Ministero dei Beni e delle Attività Culturali) che con la regione siciliana perché riteniamo che la ex fornace di contrada Pisciotto possa tornare ad essere fruibile e perché ciò avvenga bisogna individuare tutte le strade necessarie per la ristrutturazione di questo bene, straordinario non solo dal punto di vista architettonico, ma anche culturale e storico. Un bene della comunità che tutti i soggetti e le istituzioni coinvolti devono fare in modo che torni al più presto a poter essere un luogo fruibile in sicurezza”.
 “Sono compiaciuta -afferma la consigliera Morana- delle risultanze ottenute dall’incontro avvenuto stamane al Comune di Scicli con l’amministrazione comunale. Finalmente si è giunti ad una programmazione fattiva per il recupero della Fornace Penna. Un percorso programmatico fatto di collaborazione su tutti i livelli istituzionali è l’unica via per l’acquisizione al patrimonio pubblico, la messa in sicurezza e la valorizzazione del bene affinché venga restituito alla collettività. Nella qualità di consigliera comunale del M5S seguirò passo passo tutto l’iter e farò da trait d’union fra l’amministrazione comunale e gli altri attori istituzionali coinvolti.”  

Codice Rosso a tutela delle vittime di violenza: Approvata in via definitiva la proposta di legge del M5S

Abbiamo approvato in via definitiva il #CodiceRosso, la legge del #MoVimento5Stelle proposta dal ministro Alfonso Bonafede, che tutela e difende i diritti delle donne e di chi subisce violenze efferate senza potersi difendere. Grazie alle misure contenute in questo provvedimento aumentiamo le pene per chi tocca donne e bambini, introduciamo nuovi reati, riduciamo i tempi d’intervento dello Stato, rendendolo sempre più attento e vicino ai problemi dei cittadini.

D’ora in poi ogni grido d’allarme sarà ascoltato e le vittime di violenza non saranno mai più sole.

#LibereDiVivere

CARCERI, LOREFICE (M5S): ”A RAGUSA ARRIVANO 9 AGENTI DI POLIZIA PENITENZIARIA IN PIU’”

“Il ministro della Giustizia, Alfonso Bonafede, ed il sottosegretario, Vittorio Ferraresi, mantenendo gli impegni contenuti nel contratto di Governo, hanno dato il via libera alle assunzioni per 1162 nuovi agenti di Polizia penitenziaria, che saranno operativi dal 31 luglio. A questi, nei prossimi mesi, se ne aggiungeranno altri 1300”. E’ quanto riferisce la presidente della Commissione Affari Sociali della Camera, Marialucia Lorefice, che spiega: “Sarà così possibile aumentare gli organici degli istituti penitenziari di tutta Italia. Nella provincia di Ragusa arriveranno 9 nuovi agenti: 7 uomini e 2 donne.

Come Movimento 5 stelle – argomenta Lorefice – la nostra priorità è migliorare la situazione delle carceri italiane, che attualmente sono in pessimo stato, intervenendo sugli organici e sulle condizioni di lavoro degli agenti, nonché rendendo più sicure a vivibili le strutture penitenziarie.

In questo modo ci saranno ricadute positive sulla vita dei detenuti e l’esperienza carceraria sarà un vero momento di recupero dei condannati, con minore rischio che riprendano a delinquere una volta tornati in libertà.

Ringrazio il Governo per il lavoro intrapreso nel rendere le Istituzioni più efficienti, pulite, trasparenti e soprattutto vicine ai cittadini”. Conclude la parlamentare iblea 

  

FORNACE PISCIOTTO: INCONTRO PARLAMENTARI M5S CON NUOVO SOVRINTENDENTE DI RAGUSA

Si è tenuto stamani, presso la Sovrintendenza di Ragusa, l’incontro interlocutorio tra il nuovo Sovrintendente di Ragusa, Giorgio Battaglia, il senatore Pino Pisani Segretario dell’Ufficio di Presidenza del Senato, la presidente della Commissione Affari Sociali alla Camera dei Deputati Marialucia Lorefice. Un incontro cordiale e proficuo durante il quale si è discusso del futuro della Fornace di c.da Pisciotto di Scicli.

All’incontro hanno preso parte anche Giusy Sirena, archeologa, e gli ingegneri Andrea Sansone e Giovanni Savarino, in qualità di tecnici e la consigliera comunale M5S di Scicli Concetta Morana . 

“Il degrado della Fornace in Contrada Pisciotto è diventato quasi irreversibile e non c’è più tempo da perdere – affermano il senatore Pisani e la presidente Lorefice-. Eppure, è un luogo oltre che importante quale memoria storica del territorio ibleo, di particolare rilevanza dal punto di vista architettonico con un notevole potenziale di fruibilità da parte della collettività. 

L’incontro con il Sovrintendente è servito a fare chiarezza sulle tempistiche di messa in sicurezza dell’immobile. Indispensabile la sinergia tra le istituzioni per raggiungere gli obiettivi prefissati. Nel caso della fornace anche il Sovrintendente Battaglia ha dimostrato la massima attenzione al bene monumentale che va recuperato con finalità di fruizione pubblica. 

Le idee per poterla utilizzare sono tante come, purtroppo, tante sono ancora le criticità da superare, a partire dal nodo della proprietà. Siamo però intenzionati a non mollare e per questo porteremo avanti gli interessi della collettività -dichiarano gli esponenti pentastellati- va coinvolto il comune di Scicli, che incontreremo, insieme al Sovrintendente già a fine luglio, per mettere a punto una strategia che porti in tempi brevi a obiettivi concreti. A parte il restauro per il quale sicuramente occorrerà del tempo, la cosa che ci preme adesso, nell’immediato, è la messa in sicurezza del sito. 

Dopo un sopralluogo effettuato nelle scorse settimane con l’ausilio di un drone, abbiamo constatato il pessimo stato della struttura che, in alcune parti rischia di crollare da un momento all’altro. Entrarvi è davvero rischioso ed è necessario l’immediato ripristino delle recinzioni”. 

La consigliera del M5S di Scicli, Concetta Morana, presenterà a breve una mozione per impegnare il Comune all’acquisizione al bene pubblico della Fornace di c.da Pisciotto e per la sua messa in sicurezza. 

“Ci stiamo muovendo su più fronti e in sinergia con le istituzioni interessate. Vogliamo ringraziare sia il sovrintendente che il sindaco di Scicli che si sono subito messi a disposizione per un incontro congiunto”. Concludono i parlamentari del M5S.