Scicli, approvata la mozione della consigliera Morana (M5S) sulla Fornace Pisciotto. I parlamentari del Movimento : “Adesso una cabina di regia per sollecitare Regione e Ministero”

Dopo gli incontri di luglio e agosto scorsi, avvenuti presso la sovrintendenza di Ragusa e al Comune di Scicli e promossi dal Senatore Pisani, segretario d’Aula al Senato, e dalla deputata Marialucia Lorefice, Presidente Commissione Affari Sociali alla Camera ieri, con l’approvazione della mozione di indirizzo che impegna il sindaco e la giunta sciclitana ad avviare l’iter per l’acquisizione al patrimonio pubblico della Fornace Penna ed aree limitrofe, si è concretizzato l’inizio di un processo che vedrà interessati tutti gli attori istituzionali su più livelli. Una volta acquisita la Fornace di C.da Pisciotto nelle disponibilità dell’ente pubblico, sarà più facile poter finanziare la messa in sicurezza e la riqualificazione del bene, da troppi anni abbandonato a sé stesso.

“Il prossimo passo sarà quello di attivare a Scicli una “cabina di regia” alla presenza del governatore Musumeci e del ministro ai Beni culturali. Il Comune di Scicli ha bisogno di impegni concreti da parte di tutti per evitare che dopo l’acquisizione del bene lo stesso resti una “cattedrale nel deserto”, ha dichiarato Concetta Morana, consigliere Comunale del M5S di Scicli.

L’incuria dei proprietari in tutti questi anni ha causato danni che fortunatamente non sono irreparabili ma è necessario intervenire in maniera alquanto tempestiva. Secondo Morana “Il Comune, nella persona del sindaco Giannone, è pronto ad attivare tutto quanto necessario, ma al contempo è imprescindibile che anche la Regione, tramite la sovrintendenza di Ragusa, avvii formalmente la messa in sicurezza del sito al fine di mantenere il bene ed evitare che possa causare rischi alla pubblica incolumità”.

La deputazione nazionale e regionale del M5S esprime soddisfazione per l’approvazione della Mozione presentata da Concetta Morana. Secondo Pino Pisani e Marialucia Lorefice “adesso è necessario accelerare i rapporti con la Regione e con il ministero per sottoporre nuovamente il tema della Fornace, che dopo la caduta del governo nazionale, causata da Salvini con una scelta irresponsabile, ha imposto un cambio alla guida dei beni culturali e di conseguenza reso necessaria una nuova interlocuzione per reperire i fondi necessari alla riqualificazione”.

Impegno anche da parte della deputata Regionale Stefania Campo che incalza: “Musumeci deve attivarsi quanto prima a nominare un assessore o viceversa si dedichi seriamente a promuovere la tutela dei beni culturali, visto che fino ad oggi un settore così vitale e strategico è paralizzato”.

Pronti per questa nuova fase. Riunione dei presidenti del M5S per fare il punto sulla pianificazione dei lavori parlamentari: “Che la discontinuità sia anche nel metodo”

Pronti per questa nuova fase. Riunione dei #presidenti del #m5s per fare il punto sulla pianificazione dei lavori parlamentari: “Che la discontinuità sia anche nel metodo”

Riteniamo, come sottolineato dal Presidente Conte, che il Parlamento debba recuperare un ruolo centrale. D’ora in avanti sarà necessario stringere i rapporti con i neo Ministri e futuri Sottosegretari, in discontinuità con quanto accaduto in passato, per portare nuovamente il Parlamento al centro dell’attività legislativa.

Come Presidenti siamo lo snodo istituzionale preposto a questo tipo di mediazione e siamo già al lavoro per trovare convergenze sui punti condivisi dalle forze che sostengono questo Governo.

GOVERNO: LOREFICE (M5S): “LAVORO SU SANITA’ E DISABILITA’ NON ANDRA’ PERDUTO”

Roma, 9 settembre 2019

“Con il nuovo Governo -dichiara la presidente del M5S in Commissione Affari Sociali alla Camera, Marialucia Lorefice- proseguiremo lungo la strada già intrapresa e percorsa insieme all’ex ministro Giulia Grillo – in parte, ma con ottimi risultati – della difesa della sanità pubblica e del diritto alle cure per tutti.

Le parole del presidente Giuseppe Conte confermano questa volontà: inserire il tema del merito del personale sanitario e delle assunzioni per superare definitivamente il problema della carenza dei medici è un segnale molto positivo per il Paese, ed è la conferma che il lavoro svolto finora non andrà perduto.

Fondamentale anche l’attenzione, ribadita dal premier nel suo discorso in Aula, alle disabilità: Tanto è stato fatto in questo ambito nei 14 mesi trascorsi, ma tanto ancora abbiamo da fare. Auguri di buon lavoro -conclude Lorefice- al neo ministro della Salute, Roberto Speranza, con il quale contiamo di realizzare tutte quelle misure che il Paese aspetta per un diritto alla salute degno di questo nome”.

LOREFICE, PISANI (M5S): “CON NUOVO GOVERNO CONTINUA NOSTRO IMPEGNO PER MIGLIORARE IL PAESE”  

“Adesso che il nuovo governo si è formato, ci aspettano nuove e importanti sfide, progetti ambiziosi e coraggiosi da portare avanti per la crescita e lo sviluppo del Paese, per le famiglie, la scuola, le infrastrutture, la sanità. Non rinneghiamo quanto fatto nei precedenti 14 mesi che ci ha permesso di raggiungere obiettivi fondamentali per i cittadini come il reddito di cittadinanza, quota 100, lo Spazzacorroti, il taglio dei vitalizi, i risarcimenti ai truffati delle banche. 

Non saranno le critiche a fermarci, siamo più determinati che mai. Sentiamo una grande responsabilità e con l’entusiasmo che ci ha sempre accompagnati in questi anni, continueremo a svolgere con il massimo impegno il nostro lavoro per migliorare il Paese. Lo dobbiamo ai cittadini”. 

Così la presidente della commissione Affari sociali, deputata Marialucia Lorefice, e il Segretario del consiglio di presidenza del Senato, senatore Pino Pisani.


Buon lavoro ai nuovi ministri. Grazie Giulia Grillo per tutto quello che hai fatto

Grazie Giulia Grillo per la competenza e la dedizione che hai messo nel portare avanti il ministero della Salute in questi 14 mesi. Sei stata un Ministro in grado di fare scelte coraggiose e importanti. Hai tracciato la strada del cambiamento, della rivoluzione.

Sei una persona splendida e sono onorata di averti incontrata lungo il mio cammino ❤️

Buon lavoro a tutti i nuovi ministri.

NUOVO GOVERNO I RISULTATI DELLE VOTAZIONI SU ROUSSEAU

NUOVO GOVERNO I RISULTATI DELLE VOTAZIONI SU ROUSSEAU

Di seguito gli esiti delle votazioni certificati dal Notaio che ha assistito alle procedure di voto e ne ha garantito la regolarità:

SI – 63.146 voti (79,3%)

NO – 16.488 voti (20,7%)

Nel corso di questa votazione si è segnato un nuovo record nella storia di #Rousseau (il precedente di maggio 2019 era di 56.127 votanti).

Dalle 9 alle 18 hanno infatti espresso la propria preferenza 79.634 iscritti, su una base di aventi diritto che, alla mezzanotte del 2 settembre 2019, ha raggiunto il numero di 117.194 iscritti.

GRAZIE A TUTTI.