BAPR. Lorefice (M5s), “Oggi a Ragusa Tavolo con il sottosegretario Villarosa”

Oggi alle ore 15.00, presso la Sala Convegni del Libero Consorzio Comunale di Ragusa, il sottosegretario al Ministero dell’Economia e Finanze, Alessio Villarosa, parteciperà al Tavolo di confronto con i risparmiatori della Banca Agricola Popolare di Ragusa”. Lo riferisce la presidente della Commissione Affari Sociali della Camera dei deputati, Marialucia Lorefice (m5s), che interverrà alla riunione insieme al sottosegretario al ministero del Lavoro, Stanislao Di Piazza, ai deputati Maria Marzana, Paolo Ficara, Eugenio Saitta, Filippo Scerra, al senatore Pino Pisani, al parlamentare europeo Ignazio Corrao e alla deputata regionale Stefania Campo.

“Siamo grati al sottosegretario Villarosa – prosegue la presidente – per aver mantenuto vigile l’attenzione in questo anno sulle delicate vicende della Bapr che coinvolgono moltissimi azionisti del nostro territorio, e per aver lavorato insieme a noi parlamentari, confrontandosi con i vertici della Banca Agricola e della Banca d’Italia, per individuare le più efficaci soluzioni a tutela dei risparmi di tanti onesti lavoratori.

L’incontro segue una serie di Tavoli che si sono svolti nei mesi scorsi sia a Ragusa sia presso il Ministero dell’Economia e sarà utile per fornire agli azionisti gli ultimi utili aggiornamenti.” Conclude Lorefice

NEL DECRETO MILLEPROROGHE ALTRO IMPORTANTE PASSO IN AVANTI A SOSTEGNO DEI LIBERI CONSORZI COMUNALI

Approvato in Commissione congiunta Affari costituzionali-Bilancio l’emendamento che permette di prorogare anche per il 2020 la possibilità per i Liberi Consorzi comunali e le città metropolitane di approvare un bilancio annuale senza la necessità di ricorrere a quello triennale, di certo più complesso.

Tale emendamento ripartisce anche gli 80 milioni di euro che erano stati già stanziati nella legge di bilancio a dicembre, risorse che dal 2020 in poi alleggeriranno il cosiddetto prelievo forzoso previsto per questi enti intermedi.

Una riduzione pari a 5,55 milioni nel caso del il libero Consorzio Comunale di Ragusa su cui l’ente potrà contare anche negli anni a venire, un passo avanti importantissimo, un reale sostegno che gli permetterà di garantire servizi essenziali come la manutenzione delle strade provinciali, delle scuole ⤵️

http://bit.ly/2Ss0z8j

AGGRESSIONI SUGLI OPERATORI SANITARI E SOCIO-SANITARI APPROVATO DDL IN COMMISSIONI RIUNITE AFFARI SOCIALI-GIUSTIZIA

Di Marialucia Lorefice

Giovedì scorso in Commissioni riunite Affari Sociali e Giustizia abbiamo dato il via libera al Ddl sulla sicurezza del personale sanitario e sociosanitario.

Ecco cosa prevede:

-si istituisce un Osservatorio che avrà il compito di monitorare gli episodi di violenza;

-viene istituito un comma all’articolo 583 del Codice penale sulle lesioni personali, introducendo quelle gravi (da 4 a 10 anni) e gravissime (da 8 a 16 anni);

-no alla qualifica di pubblico ufficiale per medici e personale sanitario e socio-sanitario in servizio, ma sì a tutte le tutele che la qualifica di pubblico ufficiale comporta, ossia procedibilità di ufficio e aggravio delle pene per chi commette aggressioni ai loro danni;

-viene previsto che nei processi di aggressione nei confronti degli operatori sanitari e sociosanitari nell’esercizio delle loro funzioni, le Aziende sanitarie avranno l’obbligo di costituirsi parte civile;

-formazione e prevenzione gli altri due caposaldi del testo, oltre alla previsione nei piani di sicurezza di protocolli operativi con le forze dell’ordine per garantire interventi tempestivi.

L’approdo in aula del ddl è previsto il prossimo 21 febbraio.

Si tratta di un provvedimento atteso.
Un sentito grazie a tutti i gruppi che hanno collaborato al risultato, al governo, ai relatori Bordo e Ianaro che hanno saputo fare un eccellente lavoro di ascolto e sintesi delle propose e all’ex ministro Giulia Grillo che l’ha fortemente voluto.

Sono certa riusciremo a dare molto presto al Paese questa importantissima legge.
Lo dobbiamo a tutti coloro che ogni giorno con professionalità e passione tutelano la nostra salute.

IN ARRIVO 100 MILIONI IN FAVORE DEI COMUNI

Con lo sblocco di 100 milioni di euro a favore dei #comuni italiani il nostro Governo dimostra ancora una volta di essere dalla parte dei sindaci e vicino alle comunità locali, vero fulcro del nostro Paese.

Queste risorse significative vanno ad incrementare il Fondo di Solidarietà Comunale per il 2020, così da aiutare gli enti locali a superare le criticità e a garantire servizi essenziali ai cittadini.

A questo stanziamento seguiranno ulteriori investimenti fino ad arrivare ai 564 milioni di euro che abbiamo previsto nella Legge di Bilancio 2020.

Il sostegno ai territori e ai sindaci dei comuni italiani resta al centro dell’azione dei nostri ministri e dei nostri parlamentari.

SCUOLE PROVINCIA RAGUSA, LOREFICE (M5S): “DA NOSTRO GOVERNO INVESTIMENTI PER VERIFICHE SOLAI E CONTROSOFFITTI”


“Sono molto soddisfatta che il nostro Governo abbia messo a disposizione della provincia di Ragusa ben 373.900 euro per il finanziamento delle verifiche e delle indagini diagnostiche sui solai e controsoffitti degli istituti scolastici.” Lo riferisce la presidente della Commissione Affari Sociali della Camera dei deputati Marialucia Lorefice (M5s), che spiega: “La maggior parte dei comuni della nostra provincia ha aderito al bando del MIUR dello scorso ottobre che prevedeva lo stanziamento di oltre 65 milioni di euro per la sicurezza delle scuole, attraverso le verifiche strutturali tese a scongiurare principalmente i crolli di intonaco dai soffitti, purtroppo molto frequenti nel nostro Paese.

Si tratta di una misura immediata per offrire un sostegno concreto agli enti locali. 

Con Decreto direttoriale del Miur – prosegue Lorefice – l’8 gennaio scorso è stata pubblicata la graduatoria dei comuni che potranno beneficiare di questi contributi, così ripartiti nella nostra provincia: 128.000 euro a Ragusa14.000 euro ad Acate21.000 euro a Chiaromonte Gulfi32.900 euro a Comiso14.000 euro a Giarratana63.000 euro a Modica14.000 euro a Monterosso Almo35.000 euro a Pozzallo17.000 euro a Santa Croce Camerina e 35.000 euro a Vittoria.

Massima è l’attenzione che riserviamo all’edilizia scolastica: solo partendo dalla realizzazione di scuole sicure e confortevoli possiamo garantire realmente il diritto allo studio dei nostri ragazzi e rasserenare le loro famiglie.” Conclude la deputata iblea

Lorefice (m5s): “9 milioni alla Sicilia per adeguamento anticendio scuole”

“Il nostro Governo sta lavorando con una serie di misure e importanti stanziamenti alla messa in sicurezza delle scuole, attraverso la previsione di interventi quali tra gli altri l’adeguamento antisismico, l’efficientamento energetico o le verifiche preventive per evitare crolli di solai e controsoffitti. 

In questi giorni è stato pubblicato dal MIUR l’avviso per la concessione di contributi in favore degli enti locali per l’adeguamento alla normativa antincendio degli edifici scolastici, con un finanziamento di 98 milioni di euro.” Lo dichiara la deputata del m5s Marialucia Lorefice, presidente della Commissione Affari Sociali della Camera dei deputati, che spiega nel dettaglio: “Per la Sicilia sono previsti oltre 9 milioni di euro ripartiti in tre anni. Ogni scuola potrà fruire di un contributo di massimo 70.000 euro per il primo ciclo di istruzione e di 100.000 euro per il secondo ciclo di istruzione. 

Gli interventi dovranno essere presentati dagli enti locali interessati entro il prossimo 27 febbraio.

La selezione delle candidature avverrà sulla base di criteri quali: vetustà degli edifici; numero di studenti presenti nell’edificio scolastico; livello previsto di adeguamento alla normativa antincendio che si intende conseguire con il contributo richiesto; eventuale quota di cofinanziamento.

Ringrazio il Governo – prosegue Lorefice –  per l’attenzione che ancora una volta dimostra nei confronti dei nostri studenti, insegnanti e personale scolastico, agendo su diversi piani di intervento al fine di sostenere gli enti locali nei progetti di messa in sicurezza delle scuole di ogni ordine e grado. 

Questa è la strada tracciata dal Movimento 5 Stelle per dare un sostegno concreto ai nostri sindaci e per assicurare mediante la formazione scolastica un futuro alle nuove generazioni”. Conclude la deputata iblea.