MARIALUCIA LOREFICE (M5S): “800 MILIONI DI EURO PER IL SUD. INVESTIMENTI OPERE PUBBLICHE E RICERCA”

“Grazie al ‘Fondo di Sviluppo e Coesione’ sono stati stanziati altri 541 milioni per il Sudche si aggiungono ai 300 milioni di euro stanziati con il dl ‘Crescita’. Si tratta di risorse destinate a bonifiche, asili, sicurezza strade, filiera agricola e ricerca. Sono misure che ci permettono di andare  incontro alle necessità degli Enti locali in difficoltà e di fare una chiara programmazione per interventi di ampio respiro.

Vogliamo un sud sempre più attrattivo, anche per le imprese che vogliono investire. ”: Così la parlamentare Marialucia Lorefice, presidente della Commissione Affari Sociali alla Camera dei Deputati

 

Le somme stanziate  dal ‘Fondo di Sviluppo e Coesione’ saranno così ripartite: 

 

– Ad ogni Regione verranno  assegnati 10 milioni per interventi di manutenzione e messa in sicurezza delle strade comunali

       100 milioniandranno ai contratti di filiera e di distretto permettendo di finanziare nuove proposte di progetti nel settore agroalimentare e delle agroenergie;

       80 milioniandranno ai Comuni con meno di 2 mila abitanti delle aree interne del sud e delle isole;

–   320 milioniper le bonifiche del Sin di Bagnoli-Coroglio (triennio 2019-2021);

–  21 milioniverranno utilizzati per la costruzione di nuovi asili nido nelle città metropolitane del Sud. 25 milioni saranno destinati alla ricerca. Di questi, 10 milioni andranno al Centro ricerche marine di Amendolara (Cosenza) e 15 milioni ad un progetto sulle nanotecnologie al CNR di Catania. 

“Questi obiettivi –sottolinea la parlamentare iblea-, insieme all’ulteriore stanziamento di 300 milioni per le Zes, contenuto nel dl ‘Crescita’ appena licenziato dal Consiglio dei Ministri, rientrano nell’ambito di un piano complessivo per il Sud che è un vero e proprio progetto di rilancio

AGROALIMENTARE, LE ARANCE SICILIANE IN CINA VIA AEREO, LOREFICE (M5S): “LE ECCELLENZE DEL NOSTRO TERRITORIO PROTAGONISTE DI QUESTO IMPORTANTE STEP”  

“Le nostre arance potranno essere esportate in Cina in aereo, un bella notizia, una promessa mantenuta e, soprattutto, un’occasione di rilancio per la nostra economia agrumicola e per il suo indotto”: Così Marialucia Lorefice, presidente della Commissione Affari Sociali alla Camera dei Deputati: “Grazie ai nuovi accordi internazionali non saranno più necessari 60 giorni per far arrivare in Cina le nostre arance. Per la prima volta, il 2 aprile, arriveranno a 600 milioni di cinesi le arance siciliane trasportate via aereo. I produttori siciliani lo chiedevano da tempo ed oggi diventa realtà. Non sarà solo l’artigianato a poter essere esportato in aereo ma anche l’agroalimentare, con grandi opportunità per comparti che sono in forte crisi. La drastica riduzione dei tempi di trasporto, oltre a garantire una maggiore qualità organolettica dei prodotti, permetterà di ammortizzare i costi e i tempi del trasporto. Con un risparmio notevole per le aziende e un miglioramento dell’immagine del brand siciliano. Un ulteriore importante passo avanti per far conoscere le nostre eccellenze e il nostro Paese, che gioverà ai produttori e all’economia italiana.” 

Agroalimentare: 500 mln per Made in Italy. Fondi più alti di sempre

“Ammonta a ben 500 milioni di euro la cifra stanziata per il sostegno agli investimenti per le filiere agricole e agroalimentari italiane. Un’ottima notizia che conferma la grande attenzione del Governo e del Parlamento per il rilancio del nostro prezioso Made in Italy attraverso interventi concreti e non misure spot”, annunciano i deputati del MoVimento 5 Stelle in Commissione Agricoltura alla Camera.
“Si tratta, infatti, di uno stanziamento economico senza precedenti frutto di un aumento di 100 milioni previsto dal Fondo sviluppo e coesione 2014-2020 a favore dei contratti di filiera gestiti dal Mipaaft all’interno del Piano operativo agricoltura. A questi si aggiungeranno le risorse di Cassa depositi e prestiti, attualmente fissati a 200 milioni di euro. 
Il totale? 500 milioni di euro che potranno essere spesi per la produzione primaria, la trasformazione e la commercializzazione dei prodotti agricoli, oltre che per la promozione e la pubblicità di prodotti di qualità certificata o biologici e, non per ultimo, per la ricerca e la sperimentazione.
Siamo pronti a sostenere il made in italy e le imprese attraverso investimenti concreti che possano creare nuovi posti di lavoro e maggiore sviluppo”, concludono i portavoce del MoVimento 5 Stelle.

Fonte: https://www.movimento5stelle.it/parlamento/agricoltura/2019/03/agroalimentare-500-mln-per-made-in-italy-fondi-piu-alti-di-sempre.html

RAGUSA – CATANIA, Lorefice, Ficara (M5S): “Consapevoli importanza opera, al lavoro con il Governo per trovare soluzioni”

“Siamo assolutamente consapevoli dell’importanza della realizzazione dell’autostrada Ragusa – Catania e, di concerto con il Governo, stiamo lavorando per portare avanti il progetto”. Lo dichiarano in una nota la presidente della Commissione Affari Sociali della Camera, Marialucia Lorefice e il parlamentare Paolo Ficara, componente della Commissione Trasporti, che precisano:
“A tal proposito ci rincuorano le dichiarazioni del ministro per il Sud, Barbara Lezzi, sulla volontà di portare all’ordine del giorno della prossima riunione del CIPE di inizio aprile la realizzazione dell’opera.
Ci preme ricordare – proseguono – che più ministri, con un segnale di attenzione importante, stanno seguendo la progettazione di questa arteria fondamentale per il nostro territorio. Non ravvisiamo che vi siano le condizioni per allarmismi: si è reso necessario dilatare leggermente i tempi al fine di conseguire un risultato migliore. Tutto questo lo diciamo tenendo a mente che arriviamo alla situazione attuale dopo decenni di inerzia e di interventi raffazzonati da parte dei precedenti governi. Stiamo lavorando per trovare una soluzione che sia davvero sostenibile a livello economico, per scongiurare problemi nella realizzazione dei lavori che potrebbero avere pesanti ricadute sul pubblico e sulle aziende coinvolte nei lavori. Stiamo lavorando nell’interesse dei cittadini e dello sviluppo imprenditoriale della Sicilia Sud Orientale.
Come parlamentari siciliani continueremo a tenere alta l’attenzione con il solo fine di tutelare e valorizzare il nostro territorio”, concludono.

 

Gli agrumi potranno ‘volare’ in Cina

Una bella notizia!

Il ministero dell’Agricoltura ha firmato l’accordo sugli #agrumi per la loro spedizione via aereo tra Italia e Cina.

Prima era vietato e potevano arrivare in Cina solo in nave, facendo perdere un sacco di soldi ai nostri imprenditori.

Si tratta di una grande opportunità per i nostri agricoltori con i quali avevamo preso un impegno già un anno fa.

Una promessa che oggi diventa realtà.

👉🏼 http://bit.ly/2HAkazC

400 milioni ai piccoli Comuni, Lorefice: “570 mila euro in arrivo nella provincia di Ragusa”

Auspico vivamente che anche i Comuni iblei interessati dalla misura non si lascino sfuggire questa piccola ma importante occasione. 570 mila euro arriveranno, infatti, nella provincia di Ragusa. Di questi, 100 mila euro per i Comuni di Ispica, Pozzallo, Acate, Santa Croce Camerina, 70 mila euro per Chiaramonte Gulfi e 50 mila per Giarratana e Monterosso

“È stato pubblicato sul sito del Ministero dell’Interno il decreto che stanzia contributi per la realizzazione di investimenti per la messa in sicurezza di scuole, strade, edifici pubblici e patrimonio culturale”, a renderlo noto la parlamentare Marialucia Lorefice.  “Si tratta –spiega la parlamentare- di 400 milioni di euro, stanziati con la manovra finanziaria e destinati a tutti i Comuni italiani sotto i 20.000 abitanti. Nello specifico,  abbiamo un contributo di 40mila euro per i Comuni fino a 2 mila abitanti, di 50mila euro per quelli fino a 5mila abitanti, di 70mila euro per i Comuni fino a 10mila abitanti e di 100mila euro per quelli fino a 20mila abitanti”.

“Pubblicato il decreto –sottolinea la presidente della Commissione Affari Sociali alla Camera dei Deputati-, toccherà ai comuni comunicare l’inizio lavori entro la data del 15 maggio 2019, pena la revoca del finanziamento”.

“Auspico vivamente che anche i Comuni iblei interessati dalla misura non si lascino sfuggire questa piccola ma importante occasione. 570 mila euro arriveranno, infatti, nella provincia di Ragusa. Di questi, 100 mila euro per i Comuni di Ispica, Pozzallo, Acate, Santa Croce Camerina, 70 mila euro per Chiaramonte Gulfi e 50 mila per Giarratana e Monterosso”.

Queste le modalità:

“Le risorse esatte verranno comunicate ai singoli Comuni entro il 15 gennaio 2019 e verranno stanziate per il 50 percento all’avvio dei lavori, il restante 50 percento dopo l’invio del certificato di collaudo o di regolare esecuzione. Pertanto –conclude la Lorefice-, se i Comuni seguiranno le dovute procedure previste dal decreto potranno usufruire di liquidità per la messa in sicurezza del territorio. Il nostro Governo, con questa misura, dimostra ancora una volta di essere attento alle esigente degli delle comunità locali, dei cittadini”.

Valentina Maci  Odg 153453
Addetto stampa On. Marialucia Lorefice, portavoce M5S presso la Camera dei Deputati, 
Presidente XII Commissione Affari Sociali