Lorefice (M5S): “Alla Sicilia 107 milioni di euro per eliminare l’amianto da scuole e ospedali”

«L’amianto via dall’Italia. Via dalla Sicilia. I soldi adesso ci sono. Si attivino le Regioni>>. Così la presidente della Commissione Affari Sociali Marialucia Lorefice (M5S) riprendendo le parole del Ministro dell’Ambiente Sergio Costa (M5S) che ha presentato il decreto con il quale si prevede l’assegnazione di 385 milioni di euro alle Regioni, 107 dei quali alla Sicilia, al fine di eliminare l’amianto da scuole e ospedali.

 

         «Facciamo in modo che le misure del decreto trovino attuazione –sottolinea la parlamentare iblea del M5S – Adesso i fondi ci sono. È necessario eliminare l’amianto dai luoghi sensibili, dagli ospedali e scuole.

 

Il ministro Costa ha definito l’amianto “Il peggior killer dell’ambiente” e io non posso che condividere dato l’impatto devastante che ha sulla salute pubblica su tutto il territorio italiano. Abbiamo ancora 2400 scuole pubbliche con l’amianto. Non è ammissibile.

“Il Piano di bonifica amianto” – evidenzia la parlamentare Lorefice – previsto nel secondo Addendum al Piano operativo “Ambiente” approvato dal Cipe nel 2016 è stato finalmente adottato con un provvedimento dalla Direzione generale competente del ministero dell’Ambiente.

La progettazione dovrà essere fatta dalle Regioni e se queste dovessero avere necessità di un supporto dei tecnici del Ministero dell’Ambiente potranno chiederlo. Secondo il piano, infatti, gli interventi dovranno essere realizzati entro il 31 dicembre 2025. L’amianto si porta dietro 5000 mila vittime l’anno. L’importante –conclude Lorefice- è toglierlo e, adesso, ci sono le condizioni per poterlo fare>>. 

7.5 MILIONI ALLA PROVINCIA DI RAGUSA PER INTERVENTI CONTRO IL DISSESTO IDROGEOLOGICO

Di Marialucia Lorefice

Con decreto del Ministero dell’Interno di concerto con il Ministero dell’Economia, sono stati assegnati:

▪️5 milioni di euro al comune di #Modica

▪️2.5 milioni di euro al comune di #Pozzallo

per 9 interventi complessivi di messa in sicurezza degli edifici e del territorio.

I progetti erano stati presentati entro il 15 settembre dello scorso anno.

I fondi si riferiscono infatti a risorse che avevamo inserito nella Legge di bilancio 2019, necessarie per il recupero del territorio nazionale sempre più devastato dal dissesto idrogeologico.

Attraverso questi interventi che riguardano l’edilizia pubblica, la manutenzione e la messa in sicurezza della rete viaria mi auguro si possano limitare quanto più possibile i danni provocati da eventi metereologici avversi.

L’ulteriore buona notizia è che nella Legge di bilancio 2020, da poco approvata, abbiamo previsto un incrementato delle risorse per la messa in sicurezza dei nostri comuni, dando la possibilità ad altri territori a rischio idrogeologico di accedere ai contributi del governo.

Impianto Biometano, Lorefice: “Abbiamo chiesto un’istruttoria”

Di Marialucia Lorefice

Ho partecipato all’assemblea cittadina organizzata dal CPSA di Pozzallo sulla questione dell’impianto di biogas previsto nel territorio di Modica, a poche centinaia di metri dalla città di Pozzallo.

Nel mio intervento ho fatto presente che pur non avendo il ministro dell’Ambiente competenza in materia, sia io che il collega Pino Pisani abbiamo sottoposto la questione al ministero e chiesto di avviare un’istruttoria presso gli uffici di competenza.

L’impegno è evidente anche a livello regionale ed è stato sottolineato dalla collega Stefania Campo.

Si tratta di un argomento molto sentito. La straordinaria partecipazione all’incontro ne è la testimonianza!

Auspico possa essere avviato un proficuo dialogo tra le amministrazioni interessate e quelle del comprensorio perché possa individuarsi un luogo consono dove poter spostare l’impianto.

Stasera, cittadini e istituzioni hanno dimostrato di essere uniti, e noi come rappresentanti del territorio dobbiamo dar voce alle legittime preoccupazioni che proprio dai cittadini ci arrivano.

Quotidiano “La Sicilia” 9-01-2020

Sanità, Lorefice: “Subito ok a ddl su sicurezza personale medico e sanitario”

Di Marialucia Lorefice

Gli episodi di violenza contro il personale medico e sanitario si ripetono con impressionante rapidità. Insieme alla presidente della commissione Giustizia, Francesca Businarolo, siamo convinte che serva approvare rapidamente il disegno di legge ora all’esame della Camera e che ha già avuto il via libera del Senato.

Questo prevede l’inasprimento delle pene per chi commette atti di violenza nei confronti di medici e operatori sanitari, l’istituzione di un Osservatorio nazionale sulla sicurezza degli esercenti le professioni sanitarie e l’introduzione della procedibilità d’ufficio anche senza la querela da parte della vittima.

Ad inizio prossima settimana faremo un ufficio di presidenza congiunto nel quale valuteremo le strade possibili per dare seguito all’impegno che Governo e maggioranza intendono portare a termine.

Tutelare i nostri medici e operatori sanitari, che ogni giorno mettono a disposizione dei pazienti la loro professionalità, dalle vergognose aggressioni in costante crescita, è dovere che abbiamo e al quale occorre dare riscontro nel più breve tempo possibile.

Ragusa, Siracusa e Catania, Ficara e Lorefice (M5S): “Col Milleproroghe  fino a 160 milioni per il rimborso delle imposte a chi è stato colpito dal sisma del ‘90”

“Nel decreto Milleproroghe vengono incrementati i fondi disponibili per chi attende i rimborsi legati al sisma del 1990.  Interessate le  province siciliane di CataniaSiracusa e Ragusa”. Lo affermano  i parlamentari della Camera dei Deputati Paolo Ficara e Marialucia Lorefice.

“Nel corso di tutto il 2019, durante – spiegano i parlamentari – una serie di incontri pubblici svolti nelle province interessate, avevamo fatto il punto sugli aspetti normativi e giuridici di una vicenda che va avanti da troppi anni ormai, quasi 30, e preso atto della necessità di ulteriori risorse, ribadendo il nostro impegno e del Governo a trovare una soluzione per poter rimborsare tutti gli aventi diritto. Vogliamo ringraziare gli Uffici romani dell’Agenzia delle Entrate, con i quali in questi mesi abbiamo avviato un proficuo confronto”

“Basti ricordare infatti che dei 90 milioni stanziati – concludono Ficara e Lorefice – con la legge di bilancio del 2015, a fine 2018 ne erano stati liquidati circa 50 milioni. Grazie al confronto, alle sollecitazioni e al lavoro di tutti, nel corso del 2019 sono stati messi in pagamento i restanti 40 milioni. Serviva dunque mettere nuove risorse. Con impegno e lavoro, e grazie all’attenzione e all’impegno del Sottosegretario del ministero dell’Economia e delle Finanze, Alessio Villarosa, oggi possiamo dire di avere garantito e tutelato i nostri corregionali interessati ai rimborsi del sisma 90. Continuiamo a lavorare affinché i problemi che ci portiamo dietro da anni possano essere risolti”.

Legge di Bilancio 2020 con un piano straordinario per le disabilità e il caregiver

Di Marialucia Lorefice

La Legge di Bilancio 2020 conferma il nostro impegno a favore delle persone con disabilità.

Parliamo di un piano straordinario di 1.3 miliardi in 3 anni, che serviranno a finanziare i diversi interventi a sostegno delle persone con disabilità, tra cui quelli per migliorare l’accesso al lavoro e per aiutare chi si prende cura di loro (i cosiddetti caregiver,familiari).

La mia dichiarazione al Fatto Quotidiano ⤵️

http://bit.ly/2Zfe7pn