AGROALIMENTARE, LE ARANCE SICILIANE IN CINA VIA AEREO, LOREFICE (M5S): “LE ECCELLENZE DEL NOSTRO TERRITORIO PROTAGONISTE DI QUESTO IMPORTANTE STEP”  

“Le nostre arance potranno essere esportate in Cina in aereo, un bella notizia, una promessa mantenuta e, soprattutto, un’occasione di rilancio per la nostra economia agrumicola e per il suo indotto”: Così Marialucia Lorefice, presidente della Commissione Affari Sociali alla Camera dei Deputati: “Grazie ai nuovi accordi internazionali non saranno più necessari 60 giorni per far arrivare in Cina le nostre arance. Per la prima volta, il 2 aprile, arriveranno a 600 milioni di cinesi le arance siciliane trasportate via aereo. I produttori siciliani lo chiedevano da tempo ed oggi diventa realtà. Non sarà solo l’artigianato a poter essere esportato in aereo ma anche l’agroalimentare, con grandi opportunità per comparti che sono in forte crisi. La drastica riduzione dei tempi di trasporto, oltre a garantire una maggiore qualità organolettica dei prodotti, permetterà di ammortizzare i costi e i tempi del trasporto. Con un risparmio notevole per le aziende e un miglioramento dell’immagine del brand siciliano. Un ulteriore importante passo avanti per far conoscere le nostre eccellenze e il nostro Paese, che gioverà ai produttori e all’economia italiana.” 

Approvato il Decretone Reddito di Cittadinanza

#RedditoDiCittadinanza #PensioneDiCittadinanza #Quota100

Approvato il #decretone alla Camera.

Di Marialucia Lorefice

Sono state settimane impegnative e grazie all’impegno di tutti il provvedimento è stato rafforzato con ulteriori misure di sostegno alle fasce più deboli della popolazione che per anni si sono sentite abbandonate dalle Istituzioni.

Ci dicevano che era impossibile, irrealizzabile, utopico, folle. Invece, stiamo mantenendo l’impegno che avevamo preso coi cittadini.

Con questo provvedimento ridiamo rinnovata speranza all’Italia.

Adesso, il passaggio definitivo al Senato 💪🏽

ISTITUTO GRIMALDI DI MODICA, LE DEPUTATE LOREFICE E MARZANA (M5S) CHIEDONO SOLUZIONI AL MINISTRO DELL’ISTRUZIONE: “GLI STUDENTI HANNO DIRITTO ALLA CONTINUITÀ SCOLASTICA IN AMBIENTI IDONEI”

“L’Istituto Alberghiero Grimaldi di Modica deve avere una sede propria, che sia adeguata all’indirizzo di studio e che possa permettere la continuità didattica così com’è stato in passato. Il rischio dei doppi turni non può essere la prospettiva per il prossimo anno scolastico”.

Così le deputate del MoVimento 5 Stelle Marialucia Lorefice, presidente della Commissione Affari Sociali e Maria Marzana, membro della Commissione Cultura, che hanno chiesto con un’interrogazione soluzioni al Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca.

“La drammatica situazione in cui versano le casse delle ex province, a seguito tanto della riduzione dei trasferimenti statali quanto del prelievo forzoso operato dallo Stato, sta inficiando anche il diritto allo studio dei ragazzi; il Libero Consorzio di Ragusa ha dovuto, infatti, disdire i contratti di locazione sia del Grimaldi di Modica che della sezione distaccata di Chiaramonte Gulfi. Il rischio è che i dirigenti scolastici siano costretti ad iniziare il nuovo anno prevedendo doppi turni per gli studenti, tra l’altro in immobili che potrebbero essere privi dei requisiti necessari per un istituto Alberghiero”.

“Una delle condizioni per l’esercizio del diritto allo studio –evidenzia Marzana- è la possibilità di operare in ambienti idonei allo svolgimento delle diverse attività, teoriche e pratiche, previste dall’istituto frequentato. Attiveremo tutte le risorse affinché questo diritto possa continuare a concretizzarsi anche per gli studenti dell’alberghiero di Modica”.

“Confidiamo in un intervento rapido e risolutivo del Ministro Bussetti – conclude Lorefice –  per tutelare il diritto all’istruzione degli studenti dell’Istituto Grimaldi di Modica, del relativo convitto e della sede sezione distaccata di Chiaramonte Gulfi”.

Oggi il decreto Reddito di Cittadinanza-Quota100 in Aula

Abbiamo chiuso due settimane importanti fatte di audizioni e votazioni degli emendamenti. Un sentito ringraziamento va ai colleghi, al Governo, ai funzionari.

Oggi il decreto RedditoDiCittadinanza – Quota100 arriva in Aula!

Marialucia Lorefice

SALUTE. APPROVATA LA LEGGE CHE ISTITUISCE IL #REGISTRODEITUMORI

Di Marialucia Lorefice

Siamo molto soddisfatti per l’approvazione all’unanimità in via definitiva della legge che istituisce la Rete nazionale dei registri dei tumori e il referto epidemiologico.

Dopo anni di battaglie del #Movimento5Stelle finalmente il provvedimento è giunto al traguardo. Attraverso lo studio sistematico dei legami tra #salute e #ambiente sarà possibile individuare i territori più a rischio e intervenire con politiche sanitarie più efficaci in ambito di prevenzione, diagnosi e cura dei tumori.

Un ulteriore passo verso una sanità sempre più vicina ai cittadini.

Ringrazio il relatore Massimo Enrico Baroni, Alberto Zolezzi e tutti i colleghi di camera e senato per la sensibilità dimostrata.

TRE ISTITUTI SCOLASTICI IN PROVINCIA DI RAGUSA SI AGGIUDICANO I FONDI MIUR PER AMBIENTI DIDATTICI INNOVATIVI. PRES. LOREFICE: “UN PRIMO PASSO AVANTI PER LA DIDATTICA INTEGRATA NELLE SCUOLE”

Le scuole destinatarie del finanziamento potranno dare avvio alla realizzazione di nuovi ambienti di apprendimento che grazie a dotazioni tecnologiche favoriscono metodologie didattiche innovative, sempre più al passo con i tempi e col cambiamento. I fondi prevedono la possibilità per gli istituti di ottenere dotazioni tecnologiche innovative per l’utilizzo della realtà virtuale e aumentata nella didattica, della robotica educativa, del pensiero computazionale, della stampa 3D

Pubblicata dal Ministero dell’Istruzione e della Ricerca la graduatoria dei progetti destinati alla creazione di ambienti didattici innovativi e tecnologicamente all’avanguardia. 22 milioni di euro per ambienti didattici innovativi sono stati stanziati dal Miur a favore di 1115 istituti scolastici italiani, di cui 663 nel I ciclo di istruzione e 452 nel secondo. Tra le 56 scuole aggiudicatarie in Sicilia, sono tre le scuole in provincia di Ragusa che sono riuscite ad ottenere il finanziamento: L’Istituto Comprensivo “Leonardo Da Vinci” di Ispica; la direzione didattica statale “Mariele Ventre di Ragusa”; l’Istituto Comprensivo Statale “Amore” di Pozzallo.

 

“Una misura – spiega la presidente della Commissione Affari Sociali Marialucia Lorefice (M5S) – che intende rispondere alla richiesta di innovazione sempre più forte nelle scuole italiane e che arriva in tempi rapidissimi, a meno di un mese dalla chiusura dell’avviso.

Le scuole destinatarie del finanziamento potranno dare avvio alla realizzazione di nuovi ambienti di apprendimento che grazie a dotazioni tecnologiche favoriscono metodologie didattiche innovative, sempre più al passo con i tempi e col cambiamento. I fondi prevedono la possibilità per gli istituti di ottenere dotazioni tecnologiche innovative per l’utilizzo della realtà virtuale e aumentata nella didattica, della robotica educativa, del pensiero computazionale, della stampa 3D.

Un unicum – aggiunge la parlamentare- che oggi riveste un ruolo determinante nella formazione delle future generazioni. In un mondo digitalizzato bisogna fornire ai giovani conoscenze e competenze anche digitali che permettano loro di inserirsi al meglio nel mercato del mondo del lavoro.

La partecipazione al bando del Miur di 5000 istituti scolastici conferma l’interesse delle scuole verso queste importanti iniziative. Un plauso va alle tre scuole della provincia di Ragusa che grazie alla loro intraprendenza e capacità si sono aggiudicate il finanziamento. L’auspicio – conclude la Lorefice- è che la didattica digitalizzata entri sempre più nei curricoli d’istituto permettendo un’attività formativa integrata che sostenga il docente e i discenti nei nuovi percorsi scolastici e avvicini le nuove generazioni all’uso consapevole e funzionale dei digital device”.